Telefono (+39) 0833.77.28.63 Cellulare/Mobile 392/9604826
Ti trovi qui:Territorio»Eventi»Natale 2014: i presepi del Salento

Natale 2014: i presepi del Salento

  • Posted on:  Venerdì, 07 Novembre 2014 11:40

Con l’arrivo di Dicembre si rinnova il tradizionale appuntamento con uno degli eventi folkloristici natalizi più importanti dell’anno, che proprio nel Salento trova la sua massima rappresentazione. Qui, infatti, dove lo scenario di intimità dei borghi antichi salentini si unisce alle tipicità rituali religiose e culinarie, si svolgono, innumerevoli e affollati, i presepi viventi sparsi per tutto il territorio. 

Veri e propri itinerari religiosi, animati da quelli che furono i mestieri domestici di un tempo, riscaldati dal focolare dove si impastano la pasta, le tradizionali “pittule” ed i dolci della festa, i presepi viventi contribuiscono ad allietare l’aria già festosa che precede la Nascita del Natale salentino.

A Corsano va in scena il “Presepe Vissuto” il presepe vivente unico nel suo genere. La caratteristica di questo presepe, a differenza degli altri, sta nel fatto che i personaggi lo “vivono” restando completamente distaccati dalla presenza dei visitatori, trasmettendo un senso di forte realismo. Il presepe, che avrà luogo in contrada “Pozze” per ricreare l’antica città di Betlemme, si svolgerà dal 23 dicembre 2014 al 06 gennaio 2015. 

Suggestivo e teatrale, il presepe vivente si svolge in luoghi sempre diversi a seconda del paese dove viene organizzato. Quello messo in scena nel comune di Tricase, ad esempio, è situato sulla splendida collina del Monte Orco ed è considerato uno dei presepi simbolo del Salento, sia per l’estensione dell’area utilizzata sia per l’organizzazione che conta ben 250 figuranti personaggi ritratti nelle narrazioni evangeliche. Potrete visitarlo la sera del 25,26,28,30 dicembre 2014 e del 1,3,4,6 gennaio 2015, dalle 17:00 alle 20:30.

Ambientazione medievale, invece, quella del presepe vivente di Specchia in scena tra le mura di uno dei borghi antichi salentini più belli.  Oltre 200 figuranti animeranno le varie botteghe, da quella del maniscalco al cestaio, dal fabbro al muratore, dall’artigiano della pietra leccese ai mastri casari che produrranno formaggio con i metodi e gli strumenti di una volta. E poi ancora centurioni, soldati, pastori e angioletti completeranno questa fantastica rappresentazione visitabile il 25, 26, 28 Dicembre 2014 e il 1 e il 6 Gennaio 2015.

Da non perdere, infine, quello organizzato nel comune di Minervino ambientato in un antico frantoio ipogeo, un’occasione imperdibile per conoscere anche la tradizione olearia salentina, grazie a una brochure distribuita per illustrarvi tutta la storia del frantoio. Tra i più grandi del Salento, questo frantoio, ricavato quasi interamente dal banco roccioso, è costituito da un susseguirsi di nicchie dove trovano posto i personaggi del presepe. Il vostro viaggio all'interno del presepe sarà allietato da degustazioni di prodotti tipici offerti per l'occasione dalle realtà presenti nel territorio. Tra i più visitati del Salento, i circa 15.000 visitatori che ogni anno raggiungono Minervino ben rendono l’idea dell’importanza dell’evento.

Letto 1147 volte Ultima modifica il Giovedì, 27 Novembre 2014 18:26

Contatti

Contatti

Richiedi Preventivo

Preventivo on line

 

Strutture Consigliate

Le ultime dal blog